Caffè Borbone: il nuovo colosso del caffè

0
817
caffe borbone costiera caffe design

Caffè Borbone: la crescita e piazza affari

Caffè Borbone è il nuovo colosso nel mondo del caffè e si va ad affiancare ai grandi marchi del caffè italiano.

Stime del Sole 24 Ore rilevano che l’anno scorso i ricavi dell’azienda sono ammontati a 128 milioni e che secondo le previsioni, arriveranno a 280 milioni nel 2022 con la previsione di una probabile quotazione in borsa.

E’ noto a tutti che il mercato di riferimento di Caffè Borbone sia quello del caffè monoporzione in capsule (capsule nespresso compatibili) e cialde, ma non tutti sanno che questo particolare tipo di caffè è quello maggiormente in crescita sul mercato. In particolar modo il settore delle capsule compatibili ha avuto un incremento quasi del 45% (fonte Sole 24 Ore).

Capitali e sviluppo

Questo e altri motivi di mercato hanno spinto numerosi azionisti a scendere in campo per investire in Caffè Borbone. Il fondatore, Renda, ha ceduto parte delle sue quote rimanendo al 40% ed i piani per il futuro prevedono trend di crescita rapidissimi e la quotazione a Piazza Affari nel 2023. In particolare, azionista di riferimento per l’operazione  è risultata essere la milanese Italmobiliare ed ora c’è da capire come e se questo cambiamento inciderà sull’anima napoletana dell’azienda.

Caffè Borbone e Napoli

La sede dell’azienda cui fa capo Caffè Borbone, l’Aromatika S.r.l., infatti, si trova a Caivano, in provincia di Napoli appunto. Secondo indiscrezioni non dovrebbero esserci variazioni alla sede di Caivano mentre però la sede amministrativa potrebbe essere trasferita a Milano.

Il cuore dell’azienda è la Campania e quella Napoli Borbonica ancora presente nel logo e nei simboli del marchio.

Identità e Marketing

Ma qual’è il segreto che ha portato Caffè Borbone ad una rapida ascesa e conquista del mercato?

L’ascesa può essere attribuita in buona parte a una massiccia campagna promozionale che ha saputo penetrare rapidamente un mercato in forte espansione ed anche ad una volontà manifestata dall’azienda di racchiudere “la vera ricetta del caffè napoletano” in capsule e cialde.

Che a quanto pare ha funzionato.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here