Caffè macchiato: come si prepara e altre curiosità

0
940
Il caffè macchiato prende il nome dalla macchia di latte versato nel caffè

L’Italia è la patria del buon caffè: ogni italiano conosce e apprezza la cultura attorno a questa bevanda scura, deliziosa e molto versatile.

La tradizione del caffè in Italia gira soprattutto attorno all’espresso, un caffè bevuto in piccole quantità ma dal gusto intenso. Ogni bar che si rispetti offre la sua versione dell’espresso (spesso con miscele diverse).

Accanto a questo intramontabile classico si affianca il “caffè macchiato“.

Scopriamo insieme come prepararlo e tutte le ricette a base di caffè macchiato.

Come si prepara il caffè macchiato

Il caffè macchiato prende il suo nome dalla “macchia” che l’aggiunta di latte crea sulla base scura dell’espresso. Perché il macchiato è fatto proprio così: si prepara prima un espresso in tazza, poi si monta il latte (di solito latte intero) con il monta latte, fino a creare una schiuma compatta e si versa in tazza.

La schiuma ideale del macchiato ha poche bollicine, rimane in superficie e crea uno strato cremoso di latte sul caffè.

Per creare il macchiato perfetto non basta solamente un monta latte professionale e di qualità, ma anche l’abilità del barman, che deve dosare la giusta quantità di latte e di vapore per creare la schiuma ideale.

Il caffè macchiato si serve nella stessa tazzina dell’espresso: una tazza piccola, in ceramica (è raro trovare il macchiato in tazza di vetro), già riscaldata prima di versare il caffè. Si può inoltre bere così com’è, oppure con l’aggiunta di zucchero, sia tradizionale che di canna.

Evoluzioni e alternative

Il macchiato è stata la base dalla quale sono nati tanti altri tipi di caffè. Oltre a quelli più tradizionali, la fantasia di barman di tutto il mondo ha dato vita a moltissime creazioni davvero golose.

Una delle “evoluzioni” di questa bevanda è il latte macchiato: se il caffè macchiato è una base di caffè espresso con un goccio di latte, il latte macchiato è l’esatto opposto. Di solito viene servito in un bicchiere più grande, perché il latte è in quantità più abbondanti. Obbligatoria è sempre la crema o schiuma di latte sulla superficie.

Altri caffè golosi che partono da una base di caffè macchiato sono il marocchino e il mocaccino, con l’aggiunta di cacao oppure di sciroppo di cioccolato: un must per gli amanti delle bevande dolci.

Infine, il caffè macchiato può essere bevuto anche decaffeinato, oppure preparato con un sostituto del caffè (di solito orzo o cicoria).

Ti è piaciuto quest’articolo? Potrebbe interessarti conoscere anche la storia, le curiosità e le ricette del caffè shakerato, del caffè americano, dell’irish coffee, del cappuccino

Vuoi provare un buon caffè? Visita il nostro shop online e scopri la selezione di caffè che completano la collezione di caffè ispirati alla costa più affascinante del mondo: il caffè Amalfi, il caffè Capri, il caffè Sorrento e il caffè Positano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here