Il caffè di cicoria: un caffè depurativo

0
765
cicoria infuso caffè proprietà benessere costiera

Mai sentito parlare del caffè di cicoria? Ebbene si, un’ottima alternativa al caffè classico o al decaffeinato è proprio il caffè di cicoria sia per le sue innumerevoli proprietà benefiche che per il suo sapore piacevolmente amaro. Il caffè di cicoria si ricava dalle radici di  Chichorium intybus, queste radici vengono raccolte solitamente in autunno. Dopo esser state pulite dalla terra, pelate ed essiccate vengono ridotte in polvere per essere utilizzate come bevanda.

Ma quando è nato?

Le origini del caffè di cicoria sono molto antiche riconducibili addirittura agli egizi, ma il suo periodo di massima diffusione fu durante la seconda guerra mondiale. Durante la guerra infatti le materie prime come zucchero, cioccolato e caffè erano praticamente introvabili ed estremamente costose, bisognava dunque trovare un surrogato. Furono i contadini a scoprire per primi questa bevanda utilizzando una delle erbe più comuni: la cicoria.

Il caffè di cicoria vanta di innumerevoli benefici, vediamo quali:

  • Aiuta la produzione di bile stimolando così la digestione e la regolare funzione intestinale.
  • Le proprietà antiossidanti della cicoria rendono utile questa bevanda per contrastare i radicali liberi e prevenire l’invecchiamento cellulare.
  • E’ un detossinante per il nostro fegato.
  • Grazie all’inulina che riequilibra la flora batterica e i livelli di zucchero nel sangue può esser utilizzato anche da chi ha problemi di diabete.
  • E’ privo di caffeina e dunque può essere utilizzato più volte al giorno, anche di sera.

Come preparare un buon caffè di cicoria:

Due sono i procedimenti per preparare il caffè di cicoria:

  • Con la moka, basterà riempire il filtro della caffettiera solo per metà con la polvere di caffè di cicoria e attendere il tempo di un classico caffè.
  • Per il decotto invece occorrerà versare circa 30 grammi di polvere di radice in un pentolino di acqua e portarla ad ebollizione, alla fine del processo bisognerà filtrare il contenuto.

Esistono ormai in commercio anche delle pratiche bustine solubili da sciogliere in una tazza d’acqua calda o altre bevande vegetali. Se il sapore del caffè di cicoria risulta troppo amaro può esser addolcito con miele, sciroppo d’acero o altri dolcificanti naturali. Si consiglia di bere il caffè di cicoria ancora caldo per sfruttare al massimo le sue proprietà digestive.

Controindicazioni:

Essendo un prodotto naturale oltre gli innumerevoli benefici possiede delle controindicazioni. E’ sconsigliato infatti alle donne in gravidanza perché stimola le contrazioni uterine. Non deve esser utilizzato da chi ha problemi di gastrite o ulcera peptica.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here