Vietri: la città della ceramica

0
1576
vietri-sul-mare-città-della-ceramica-come-arrivare-a-vietri-costiera-amalfitana

Conosciuta come la “Porta della Costiera Amalfitana”, Vietri sul Mare è famosa per il suo artigianto e per la produzione di ceramiche. I suoi colori, impreziositi dalla ceramica che è possibile incontrare in ogni angolo, lo rendono senza dubbio il paese più colorato della Costiera Amalfitana.

Vietri tra storia e ceramica

Vietri è un villaggio a picco sul mare storicamente importante centro per la produzione di ceramica. A partire dal XV secolo, la fama della città e delle preziose ceramiche che vi venivano realizzate, si espanse rapidamente fino ad arrivare nell’aristocrazia di Napoli. Tale fenomeno fece sì da accrescere maggiormente la notorietà delle qualità artistiche degli artigiani locali e Vietri passò, in poco tempo, da villaggio di pescatori a fiorente capitale artigianale. I suoi artigiani erano specializzati in fontane, piastrelle votive e grandi “murales” in ceramica di santi. Numerose scene religiose che decorano le chiese e le edicole della costa sono oggetto dell’ammirazione dei turisti che le visitano e che ammirano le molte decorazioni presenti lungo le strade della città o in alto sulle facciate dei palazzi privati. Infatti, lungo le strade dei paesini e delle città della costiera amalfitana e sorrentina, le piastrelle in ceramica decorano di tutto, dai pavimenti di eleganti ville private alle cupole di chiese storiche, e molte di esse sono realizzate nella piccola città di Vietri sul Mare.

Dall’artigianato all’industria

Nel XIX secolo, la produzione ceramica di Vietri iniziò a rallentare. Le ceramiche industriali sostituirono le maioliche artigianali e le difficoltà economiche dell’Italia meridionale portarono alla migrazione di massa della popolazione costiera verso il nord Italia e attraverso l’Atlantico. La città fu rianimata negli anni ’20, tuttavia, con l’arrivo di artisti europei che iniziarono a stabilirsi in Costiera Amalfitana, portando un nuovo afflusso creativo e una rinasicta per la storia e la tradizione della ceramica di Vietri.

Cosa vedere a Vietri sul Mare

Passeggiando per le strade, è subito evidente il legame della città con la ceramica, le fontane, i vasi, i murales, perfino i cartelli stradali sono in ceramica. I famosi negozi di ceramica della città si susseguono, sfoggiando facciate decorate fienemente e articoli multicolori che invadono il marciapiede. Ogni negozio vende oggetti unici che variano in base allo stile dell’artista. E se è vero che la maggior parte di ciò che rende la Costiera Amalfitana non può essere portata via come un spuvenir: l’eccellente cucina mediterranea, il rilassato ritmo marittimo, le città informali ed eleganti, è vero anche che la ceramica di Vietri offre l’opportunità di portare con sè un pezzo di questa affascinante terra: delle tazzine di design, dei piatti colorati, dei vasi decorativi e tanto altro. Imperdibile inoltre la visita alla fabbrica Solimene e al Museo delle Ceramiche.

Arrivare a Vietri

Vietri è una tappa imperdibile in un tour della costiera amalfitana. Con i mezzi pubblici è possibile prendere prendere un bus Sita da Amalfi a Salerno e fermarsi a Vietri.

In auto è possibile raggiungere Vietri percorrendo la bellissima statale 163 che da Positano conduce a Salerno. Nel tragitto è consigliabile una sosta a Cetara, a nord di Vietri, un grazioso villaggio di pescatori famoso per il suo tonno fresco e la tradizionale Colatura di Alici, una salsa fermentata di acciughe.

Anche la nostra esclusiva collezione di tazzine è realizzata interamente a mano dai ceramisti vietresi. Dal design unico e accattivante, le nostre tazzine renderanno ancora più piacevoli le pause caffè. Scopri tutti i modelli sul nostro shop online

Ti è piaciuto l’articolo? Se sì potrebbe interessarti anche ceramica la storia e le origini o avere informazioni su Positano e Amalfi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here